Skip to main content

Il carciofo (sa canciofa, in lingua sarda) spinoso sardo è un ortaggio molto salutare, soprattutto se biologico. Buono crudo ma ottimo anche cotto. Ora un piccolo aiuto alla sua preparazione, seguitemi sperimentando insieme a me.
Ricetta semplice con un’ esplosione di sapori sardi fra il limone, il pecorino sardo, l’olio e la croccantezza del carciofo.

Tortini di carciofi alla cagliaritana

Ingredienti

    • 2 carciofi
    • 3 uova
    • 100 gr. pecorino sardo
    • scorza di limone grattugiata
    • 4 cucchiai di evo
    • un ciuffo di prezzemolo
    • 1 spicchio d’aglio
    • sale q.b.
    • pepe q.b

Procedimento

1 Pulire i carciofi rimuovendo le foglie più dure, spuntarli, dividerli in due e togliere la barbetta con l’aiuto di un coltellino. Tagliare a fette sottili i carciofi ed immergerli in una boule con acqua e limone affinché non si anneriscano.

2 In una pentola uniamo  l’olio extra vergine d’oliva, il prezzemolo e l’aglio, rosoliamo a fiamma media. Sgoccioliamo i carciofi e aggiungiamoli al soffritto. Dopo qualche minuto uniamo la scorza di limone precedentemente grattugiata. Spruzziamo ogni tanto un pò d’acqua. A parte prendiamo una boule e sbattiamo le uova, il sale e il pepe. Uniamo i carciofi alle uova. Aggiungiamo il pecorino sardo bio  e amalgamiamo il tutto.

3  Prendiamo le monoporzioni in alluminio ungiamole con olio e pangrattato e versiamo il composto fino a 1/4 delle monoporzioni, altrimenti si rischia che il composto fuoriesca. Riscaldiamo il forno a 180° ventilato e cuociamoli per 25 minuti circa.

4 Una volta cotti e raffreddati serviteli con una spruzzata di pecorino sardo bio  .

Accompagnate il tortino di carciofi alla cagliaritana con il vino bianco biologico di Serdiana.

 

Olio extra vergine d’oliva di Villacidro   Pecorino sardo bio di Mandas      Vino bianco bio di Sardara